Author Archive

Go Hifreann Leat

Colonna sonora: The Waterboys, Fisherman’s Blues, 1988. Quando O’Brien, tirando a fatica la rete sulla barca, ci trovò impigliata la ragazza con le trecce, imprecò forte. Lo fece in gaelico, convinto che fosse l’unica lingua che la divinità a presidio delle acque del fiordo comprendesse. Il corpo era levigato e devastato dal Leggi

Gli effetti del Sashimi sui processi sinaptici dei cuochi

Il cielo smise di piangere lacrime di smog e vapore non appena ebbi posato piede sull’asfalto bagnato della pista del Narita International Airport. Senza soluzione di continuità attaccò a piangere Akiko, la hostess di terra della Fujii Airlines che mi attendeva in kimono bianco alla fine della scaletta e a cui avevo Leggi

Lo sa il cielo

Subito dopo aver letto il messaggio con cui proponevo la mia candidatura, rivoluzionando dalle fondamenta l’intera missione, Niles mi aveva telefonato e senza convenevoli mi aveva scaraventato addosso tutto il suo disappunto. Niles all’occorrenza si rivelava una pistola sempre pronta a sparare. «Cox, avevamo il sacrosanto diritto di sapere dall’inizio che sei Leggi

Delta

“And all the children are insane, all the children are insane Waiting for the summer rain” (Jim Morrison, The End) I. Sembra che la realtà sia ormai un piano inclinato e il mondo una biglia d’acciaio impegnata nel moto perfetto del suo scivolare verso la rovina. Tutto sta per finire. I dispositivi Leggi

Il Maine

Disarmato, crollò sulle ginocchia; il fendente successivo, allora, gli troncò di netto una mano; perse i sensi. “Ho sognato” pensò con sollievo il soldato aprendo gli occhi, a letto, a casa, nel Maine, al sicuro, un attimo prima di svegliarsi veramente, in un lago di sangue. Soundtrack: David Lanois, Sleeping in the Leggi

Matthew

Scendeva gli scalini a tre alla volta e pensava che doveva essere stata la primavera. Le fottute stagioni ne sono capaci, concluse all’ultima terna di gradini dell’ultima rampa. La primavera era riuscita a farsi strada attraverso le polveri impalpabili della vetreria all’angolo e il fumo degli scappamenti, era scampata alla guerra religiosa Leggi

L’affare Malinverni

Nel suo italiano perfetto al limite della freddezza, Murray aveva chiesto all’autista in livrea di fermarsi lì, con i girasoli che li spiavano da ogni parte. Il sole di agosto, che non aveva timore di Dio, né conosceva clemenza e carità, lo ferì appena scese dall’auto. Era ancora lontano e non amava Leggi

Eggs

Il coltello, uno di quelli a scatto della collezione che teneva giù in cantina, non doveva mai usarlo all’inizio. Quando cominciava la danza, a Evans bastavano i suoi polsi d’acciaio e gli occhi fissi in quelli della donna. Per lei gli occhi di Evans non erano uno sguardo, ma una promessa che Leggi

I tre sogni di Caradoc

“Tre tipi di sogno si avverano: il sogno mattutino, il sogno di un amico che ti riguarda, e il sogno interpretato in mezzo a un sogno” (Talmud, Ber., 55b) In un frammento di Auriac il Nero conservato in un archivio della Biblioteca Municipale di Nantes, si legge che fu un sogno fatto Leggi

Sulla pelle

Il passaggio   The boatman calls from the lake, a lone loon dives upon the water (Nick Cave) It is preferable not to travel with a dead man (Henri Michaux)   L’odore dolciastro e familiare della putrefazione e le strolaghe che si erano abbassate all’improvviso per sparire oltre la cima degli alberi Leggi