Categoria

Crapula Edizioni

Crapula Edizioni

Due momenti della fase pupale di Mattia

Anna Non ne sapevo niente ancora quella mattina, anche se a fare due più due ci ho messo poco, nelle settimane seguenti: i tg cominciavano a parlarne, raccontavano cose, ma senza immagini perché erano da vergognarsene. Le immagini me le facevo io in testa, in ogni momento della giornata, a ogni gesto, come una sovrapposizione alla vista, ed era vergogna e dolore, tanto. Buongiorno signora, siamo qui per suo figlio, mi hanno detto sulla porta i carabinieri, quella mattina. Erano…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il sifone perdeva da cinque giorni
20 Aprile 2018
Il surplus
23 Febbraio 2018
Crapula Edizioni

6x6x6 – Variazioni Ernest

Quello che avete davanti è un cubo magico. Un cubo di 6 facce, su ogni faccia ci sono 6 poligoni, ogni poligono ha 6 lati. Un cubo impossibile.  La storia della story più breve della Storia è uno di quei miti costruiti con tanta minuzia, nella sua indecidibile ed efficace vaghezza, da far dubitare della natura reale dell’universo (la realtà può permettersi di essere incompleta, solo una simulazione deve essere dettagliata nei particolari più insignificanti, pixellata fine negli angoli più…

Leggi tutto
Articoli correlati
6x6x6 – Variazioni Jorge
19 Giugno 2019
6x6x6 – Variazioni Augusto
25 Febbraio 2019
Variazione sul tema del ritorno
11 Febbraio 2019
Crapula Edizioni

Al di là delle Mura

Quando il padre uscì di casa sbattendo la porta, Milo, ritto in mezzo al letto con gli occhi sbarrati, balzò in piedi, raggiunse la finestra. Un bus nero senza finestrini sostava, col motore acceso, dall’altra parte della strada. Indossato il giubbotto e infilate le scarpe con la suola di gomma, Milo frugò in un cassetto, afferrò il doppione delle chiavi che aveva sottratto dal mobile del salotto il giorno prima, si precipitò giù dalle scale e diede mezzo giro nella…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il messaggero
23 Novembre 2018
Come tutti gli altri
24 Ottobre 2018
L’uomo della banlieue
17 Ottobre 2018
Crapula Edizioni

Il sacrificio

Ringraziamo l’editore “L’arcolaio” per averci concesso di pubblicare il racconto “Il sacrificio” di Matteo Zattoni, contenuto nel libro “Deviati (Nove racconti)” (2018). *** Io lavoro coi ratti. Sono loro, in un certo senso, i miei colleghi. Anche se poi finisco per ucciderli. A dire il vero non è tanto una casualità, quanto lo scopo principale della mia occupazione: uccidere uno a uno i miei colleghi. Dovrei sentirmi un assassino per questo, eppure no, non mi sento niente. Ho smesso di…

Leggi tutto
Articoli correlati
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
L’invenzione delle tasche
16 Novembre 2018
Crapula Edizioni

SHOTGUN

ARCHITETTI! Tedio d’ottone che oscilla dal soffitto incenerito! Avvelena l’aria e i bisogni. La luce è viola piatta e gli improvvisi cavalloni di turchese. A chiazze, compare il pomeriggio: è qui che sono i fiorellini: sui parapetti. Recinti di palazzi biancofango — costruiti alla bene e meglio, targa ’92 — occludono i canali onirici dell’infanzia scesa in strada. Balconi oblunghi come nasi solitari, appesi a pensare. Si aspetta il tramonto fumandosi l’inverno in una carta di giornale. Piedi soffici e…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il sacrificio
5 Aprile 2019
L’invenzione delle tasche
16 Novembre 2018
Santuario
9 Novembre 2018
Crapula Edizioni

Indagine su Quadrato

I tempi sono maturi per una letteratura che non si dia altro tema che se stessa: una ricerca tautologica eppure asimmetrica, un’asimmetria irriducibile. È tutto in disasse. Direttorio CrapulaClub, 19 marzo 2019 INDAGINE SU QUADRATO LABORATORIO DI ANALISI OGGETTIVA UNIVERSITÀ DI CRACOVIA   Mentire, sbagliare deliberatamente le date e gli itinerari, imbrogliare il più possibile le carte e le piste. Henri Cartier-Bresson    Quanto al potere delle immagini nell’ambito della religiosità popolare, esso fu forse valutato nel modo più corretto dai…

Leggi tutto
Articoli correlati
Incipit tragoedia, quando?
23 Febbraio 2019
Il gonfiore
7 Dicembre 2018
Cani post-empatici dall’alba al tramonto del terzo millennio
5 Dicembre 2018
Crapula Edizioni

Marple Private Hospital

La Marple Private Hospital è una clinica privata in Svizzera. È tutto bianco, alla Marple Private Hospital. Fuori dalle finestre si vedono montagne bianche e innevate; i medici e le infermiere hanno camici bianchi, pantaloni bianchi, pantofole bianche e sorrisi bianchi, e hanno anche la pelle particolarmente bianca; i muri della clinica sono bianchi; i pavimenti sono bianchi; i letti e le coperte e le lenzuola sono bianchi. È tutto bianco, pressappoco. E ciò che non è bianco è luminoso,…

Leggi tutto
Articoli correlati
I comunicanti
20 Febbraio 2019
Non fermarmi proprio adesso
29 Dicembre 2018
Il gonfiore
7 Dicembre 2018
Crapula Edizioni

SciaquaRosa

La villa della famiglia Craparo si trovava in contrada San Michele. Qualche anno prima, infatti, Pietro Craparo e Mario Camarda avevano deciso di addivintari magari vicini di casa. Per questo avevano acquistato due appezzamenti di terreno confinanti, uno dopo l’altro, e uno dopo l’altro si erano messi a costruire la loro nuova casa, non potendo più abitare in Paisi come tutti gli altri. Il loro nuovo status infatti, per loro imprenditori e soci fondatori della CraCa Costruzioni, doveva passare attraverso…

Leggi tutto
Articoli correlati
La cosmologia dell’assenza
3 Maggio 2019
Architetture minimali
12 Dicembre 2018
B per Beati
15 Giugno 2018
Crapula Edizioni

L’arête

Tutti questi bambini. Gente pensata a propria immagine e somiglianza. E invece no; occhio miope di Dio, direbbe Orbhur. Inermi e filiformi creature, lune nuove a buon mercato; offre la natura: un terreno se nasci numero tre, un cavolo per pancia. Questo attaccamento patologico alla vita, al bene forzato degli scambi cellulari. Codardi, direbbe Orbhur. Tutti questi bambini senza lingua, con un cuore piccolo di lepre e orecchie dritte, e corrono, corrono da fermi lontano dai giganti. Orbhur accanto a…

Leggi tutto
Articoli correlati
La tragedia dello sguardo immaturo
28 Gennaio 2019
L’eroe tra psicanalisi, società e scrittura: da Campbell a Vogler
21 Gennaio 2019
Sana come un pesce
2 Gennaio 2019
Crapula Edizioni

De novis canibus nova naturalis historia

Tutto ebbe inizio durante una congiuntura economica non particolarmente favorevole che si comportava come una grossa mano di Dio e dall’alto si divertiva ad abbattere e a sparpagliare i cumuli di denaro dei risparmiatori sbaragliando ogni sicurezza di giungere alla fine del mese per cittadini che, non essendo né troppo ricchi né troppo poveri, avrebbero dovuto vivere serenamente e invece smaniavano per andare in televisione a dire il proprio parere sulla crisi della quale non comprendevano nulla. Pare che uno…

Leggi tutto
Articoli correlati
Poiane
18 Dicembre 2018
Cani post-empatici dall’alba al tramonto del terzo millennio
5 Dicembre 2018
Il corvo
25 Maggio 2018