Categoria

Lupus in Crapula

Lupus in Crapula

Una cosa punk: Contra Salonem

Is it better to burn out than to fade away? Is it? Non ci compete nient’altro che le parole – nient’altro che le idee. Così al bagno glamour del Salone del libro di Torino abbiamo risposto nell’unico modo possibile: non ci siamo andati di persona, abbiamo inviato i nostri emissari: parole e idee (deleghe di deleghe di deleghe: così funziona il pensiero, così ci adattiamo al suo ritmo – dice questo ritmo: un’idea è più forte, più importante dell’individuo che…

Leggi tutto
Articoli correlati
Oltre il cancello gli antichi dèi cadono come mosche
22 Marzo 2018
Iosif Adolf Vissarionovič – Teratogenesi della storia
26 Febbraio 2018
In memoria di Ricardo Piglia
7 Gennaio 2017
Lupus in Crapula

Cave canem: Gli iniziati

[Laminetta trovata a Petelia]   Troverai a sinistra delle case di Ade una fonte, e accanto alla stessa bianco un cipresso che sta dritto: a questa fonte non accostarti vicino. E ne troverai un’altra, fredda acqua che scorre dalla palude di Memoria: davanti ci sono i custodi. Dici: sono figlio di Terra e Cielo stellante, inoltre la mia stirpe appartiene al cielo; e questo anche voi lo sapete. Sono arido di sete e muoio: ma datemi subito fredda acqua che…

Leggi tutto
Articoli correlati
Alienati nell’analogia
16 Aprile 2019
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Sospensione
7 Marzo 2019
Lupus in Crapula

I fantasmi fotografici di Balzac

C’è una immagine in dagherrotipo[1] del 1842 che ritrae Honoré de Balzac in una posa decisamente inusuale per l’epoca: con una maglia sbottonata, senza cappello, una mano sul cuore. Si tratta di un manifesto letterario, ma per capirlo è necessario chiedersi: che cosa succede con questa foto? Bisogna tornare a quegli anni, capire cosa stava succedendo nel campo della fotografia, che intenzioni aveva l’autore (o almeno colui che se ne è appropriato), che idea di fotografia aveva. Questa foto compare…

Leggi tutto
Articoli correlati
Vous êtes un vilain garçon
12 Giugno 2019
La passeggiata. Robert Walser
18 Febbraio 2019
Il limite della parola davanti all’immagine
30 Maggio 2018
Articoli correlati
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Santuario
9 Novembre 2018
PONTEGGI
31 Maggio 2018
Lupus in Crapula

Il fascino di Gomorra esiste eccome

All’ippodromo di Napoli io prendevo le scommesse. Significa che i giocatori mi passavano i soldi, io li contavo, controllavo che non fossero falsi, registravo su un borderò le puntate (sul foglio ufficiale quelle fino ai 100 euro; su un foglietto che tenevo nascosto in mano quelle grosse: 500, 1000, 2000, 3000) e li mettevo in cassa. Prendere le scommesse è un lavoro che dura tre minuti. Tre minuti per otto volte: una per ogni corsa. Bisogna fare questo: non ascoltare le…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sta’ senza pensier’. Teorie e esercizi su ‟Gomorra – La serie”
16 Marzo 2018
Appena Ciro torna
16 Marzo 2018
Sole r’acqua
16 Marzo 2018
Lupus in Crapula

Il crimine non paga?

In un capitolo del suo libro sui Generi cinematografici americani, lo sceneggiatore Stuart M. Kaminsky si interroga sul significato della violenza, che ritorna a ondate nella cinematografia ogni qualvolta la società sia in crisi e necessiti di riflettere sui propri valori o ritrovare un’identità. Pur non schivando la questione scomoda dell’influenza del cinema sulla vita quotidiana, la tesi di Kaminsky è che la violenza o il crimine altro non siano che espressione del tentativo da parte dell’individuo di ridefinire la…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sta’ senza pensier’. Teorie e esercizi su ‟Gomorra – La serie”
16 Marzo 2018
Appena Ciro torna
16 Marzo 2018
Sole r’acqua
16 Marzo 2018
Lupus in Crapula

Saviano e il divenire-Savastano

Seconda puntata della seconda serie di Gomorra. Il boss Pietro Savastano, latitante, è nascosto in Germania. Lo raggiunge il figlio Genny, dall’Honduras a Colonia passando per Roma. I due devono comprare armi. Un mattino vediamo don Pietro in bagno che prepara un cocktail di psicofarmaci. Don Pietro per riuscire a evadere dal carcere si è finto pazzo. Per sopravvivere alla latitanza, alla fuga continua da Stato e nemici, i farmaci sono necessari. Ne Il pericolo di leggere, testo che introduce…

Leggi tutto
Articoli correlati
I comunicanti
20 Febbraio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Cani post-empatici dall’alba al tramonto del terzo millennio
5 Dicembre 2018
Lupus in Crapula

L’anomalia Gomorra

Esiste un dibattito tanto antico quanto intoccabile, presente come sottotesto di tanti discorsi della contemporaneità, eppure continuamente esorcizzato, ed è quello intorno alle conseguenze dell’arte violenta sulla società. Antico perché i primi a ragionarci furono Aristotele e Platone, discutendo se la tragedia calmasse o eccitasse le passioni cattive del popolo ateniese. Come è noto, Aristotele sostenne la prima tesi, usando il concetto di catarsi, Platone la seconda. Intoccabile perché la nostra società, fondata sull’intrattenimento e sulla libertà di parola, è…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sta’ senza pensier’. Teorie e esercizi su ‟Gomorra – La serie”
16 Marzo 2018
Appena Ciro torna
16 Marzo 2018
Sole r’acqua
16 Marzo 2018
Lupus in Crapula

Il fenomeno delle baby gang e il legame con “Gomorra – La serie”

La genesi strutturale delle gang giovanili è correlata alla storia delle città, dalla Roma antica alla Chicago proibizionista, fino alla New York multiculturale. Dal punto di vista sociologico si possono rintracciare per grandi linee dei tratti comuni alle numerose gang giovanili che dimorano in particolare nei quartieri periferici, emarginati, marginalizzati e segregati delle città, le quali, al contempo, possiedono caratteristiche variabili secondo le epoche storiche e i contesti sociali di riferimento. È, pertanto, improbabile schematizzare un modello di gang giovanile impiegabile in tutti…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sta’ senza pensier’. Teorie e esercizi su ‟Gomorra – La serie”
16 Marzo 2018
Appena Ciro torna
16 Marzo 2018
Sole r’acqua
16 Marzo 2018
Articoli correlati
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Incipit tragoedia, quando?
23 Febbraio 2019
Santuario
9 Novembre 2018