Filologicon Crapula: Esopo, Favole – p5

La volpe e la maschera

Una volpe, intrufolatasi in casa di un attore e frugando tra tutti i suoi costumi, trovò anche la testa di una maschera ornata come si conviene, e sollevata tra le zampe disse: «Che testa! Eppure è senza cervello.»

***

L’assassino

Un tale, che aveva ucciso un uomo, era inseguito dai parenti della vittima. Trovatosi lungo il fiume Nilo, poiché un lupo si approssimava, impaurito si arrampicò su un albero, che si trovava vicino alla riva del fiume. Vedendo che lassù un serpente strisciava verso di lui, si gettò proprio nel fiume; e nel fiume un coccodrillo banchettò con la sua carne.

***

La mosca

Una mosca, caduta in una pentola di carne, mentre stava per essere soffocata dal brodo, disse tre sé: «Be’, io ho mangiato, bevuto e fatto il bagno; se muoio, non importa.»

***

NOTA ALLA TRADUZIONE

Testo di riferimento: Esopo, Favole, BUR 1989

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *