Tag

Luca Mignola

Crapula Edizioni

Forme brevi – Dossier Piglia

Dal quarto numero di Ô Metis, Forme Brevi, l’estratto del dossier a tema Ricardo Piglia (Adrogué, 24 novembre 1941 – Buenos Aires, 6 gennaio 2017): scaricalo qui in pdf. Contiene: Bovarismi, di Alfredo Zucchi Tesi sul racconto, di Ricardo Piglia, traduzione di Alfredo Zucchi Samuel Beckett, Molloy o del penultimo, di Luca Mignola Bagliori estremi e microletteratura ai tempi del web 2.0, di Antonio Russo De Vivo illustrazione di Adriano Annino per Ô Metis IV, Forme Brevi  

Leggi tutto
Articoli correlati
La sovraccoperta
15 Dicembre 2018
Cicala
14 Dicembre 2018
Architetture minimali
12 Dicembre 2018
Lupus in Crapula

Cambio di funzione

La letteratura non rispecchia nulla. Fa un’altra cosa. R. P.   Kafka precursore di Cesare Nel vocabolario critico, la parola precursore è indispensabile, ma bisognerebbe purificarla da ogni significato di polemica o rivalità. La tradizione, altra parola ineludibile, è l’annullamento della freccia del tempo da un punto A verso un punto B, sebbene si perseveri a insegnare proprio questa univocità, non il suo contrario. Il fatto è che ogni scrittore crea i suoi precursori. La sua opera modifica la nostra…

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Sabotaggio di Cristo
25 Dicembre 2018
Crapula Edizioni

PONTEGGI

«Non è semplicemente un singolo pezzo fisico di PONTEGGIO. Come nel brodo primordiale, rappresenta tutte le repliche di un particolare pezzo di PONTEGGIO distribuite nel mondo.»    Poi si svegliò una seconda volta ed era ancora soltanto (e per fortuna) Er Capomastro. Guardò il martello pneumatico – il suo primo martello che gli regalò il padre – poggiato accanto al letto e si slanciò nella memoria: «V’è una nostalgia dei Ponteggi che non ebbero mai un cominciamento. Affondare la…

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
L’eroe tra psicanalisi, società e scrittura: da Campbell a Vogler
21 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
letteratura e altri buchi

Le strane forze di Lugones

L’editore Lindau ha riproposto, nella traduzione di Francesco Verde, Le forze misteriose (2017) dell’argentino Leopoldo Lugones – scrittore, giornalista, poeta, teosofo, alchimista. Le forze misteriose (titolo originale: Las fuerzas extrañas) è una raccolta di racconti eterogenei, annoverabile come una delle prime espressioni del fantastico sudamericano. Qual è l’influenza di Borges su Lugones? Non potremmo iniziare in altro modo a parlare di questo libro, se non interrogandoci sull’influenza retrospettiva di Borges in Lugones. Borges riteneva che la forma moderna del fantastico…

Leggi tutto
Articoli correlati
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Il gonfiore
7 Dicembre 2018
Cani post-empatici dall’alba al tramonto del terzo millennio
5 Dicembre 2018
Lupus in Crapula

Cave canem: Congiura Sacra

Alcuni tra questi sono slogan “veri” del C. I. – altri sono solo destinati a scatenare apprensione e equivoci nel pubblico. Omnia haec, quacumque feret voluntas Caelitum, temptare simul parati. E io francamente non amo abbastanza la specie umana da augurarmene la salvezza. Basta che mi ascoltino i miei fratelli, che almeno loro sfuggano all’inganno dell’antitecnocrazia. Domani: la crisi del collage invece della crisi del romanzo. Canto gravitazionale[1] Al di sotto della palude di Memoria, si precipita. L’iniziato dimentica. In…

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
La chiave
11 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Crapula Edizioni

Mōch il cacciatore

È la vita che divora la vita. Antico proverbio fenicio. Da lontano la sacerdotessa parla con voce lenta a Mōch, il cacciatore fenicio. Gli chiede: «Che cosa resta?» «Un sogno», risponde Mōch. Poi aggiunge: «Gli occhi non basteranno a riportarmi indietro, a un certo punto mi volterò e sarà tutto finito. Tutto ricomincerà». «Questo tuo talento ti servirà quando anche tu passerai oltre», gli risponde la donna. «Conosciamo e non conosciamo che cosa stiamo cercando. Meglio tacere», l’ammonisce con calma…

Leggi tutto
Articoli correlati
La chiave
11 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
La sovraccoperta
15 Dicembre 2018
Lupus in Crapula

Cave canem: Gli iniziati

[Laminetta trovata a Petelia]   Troverai a sinistra delle case di Ade una fonte, e accanto alla stessa bianco un cipresso che sta dritto: a questa fonte non accostarti vicino. E ne troverai un’altra, fredda acqua che scorre dalla palude di Memoria: davanti ci sono i custodi. Dici: sono figlio di Terra e Cielo stellante, inoltre la mia stirpe appartiene al cielo; e questo anche voi lo sapete. Sono arido di sete e muoio: ma datemi subito fredda acqua che…

Leggi tutto
Articoli correlati
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Santuario
9 Novembre 2018
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Filologicon Crapula

Filologicon Crapula: Gige e Candaule

Erodoto, Storie, I 8 – 12 [8, 1] Candaule si era molto innamorato di sua moglie, e in quanto innamorato giudicava che fosse la donna più bella di tutte. Poiché credeva così, e dato che tra le guardie c’era un tale Gige figlio di Dascilo, che gli era molto gradito, a questo Gige Candaule confidava sia i dettagli più importanti dei suoi affari sia soprattutto lodava oltre misura la bellezza della moglie. [2] Non molto tempo dopo – era destino…

Leggi tutto
Articoli correlati
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
F. Kafka – Lettere a Milena, p44
10 Giugno 2018
Filologicon Crapula

Filologicon Crapula: Esopo, Favole – p10

Esopo in un arsenale Esopo, l’inventore di favole, non avendo di meglio da fare entrò in un arsenale. Ma dato che gli operai lo prendevano in giro e lo provocavano perché rispondesse, Esopo raccontò che in principiò furono caos e acqua, poi Zeus, che voleva mostrare anche l’elemento della terra, esortò la stessa a inghiottire in tre sorsi il mare. E la terra, per iniziare, al primo sorso fece apparire le montagne, poi bevendo per la seconda volta mise a…

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Filologicon Crapula

Filologicon Crapula: Esopo, Favole – p9

L’aquila e la volpe Un’aquila e una volpe, che avevano stretto amicizia tra loro, decisero di abitare vicine l’una all’altra, ritenendo l’abitudine come conferma dell’amicizia. Ecco che la prima, volata su un altissimo albero, vi fece il suo nido; l’altra, entrata sotto un cespuglio ai piedi dell’albero, partorì. Un giorno, mentre la volpe era uscita in cerca di cibo, l’aquila, che ne era a corto, piombando sul cespuglio e afferrando i cuccioli, banchettò con i suoi figli. Ritornata la volpe,…

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018