Internacional Archive

F. Kafka – Lettere a Milena, p8

[Merano, maggio 1920] Cara signora Milena[1] (già questa intestazione mi risulta fastidiosa, ma è uno di quegli appigli in questo mondo incerto a cui i malati possono aggrapparsi e, se anche a loro tali appigli risultano fastidiosi, non c’è ancora segno di guarigione), non ho mai vissuto tra il popolo tedesco è Leggi

Les fils. III

Da Les fils, di Simon Allon­neau e Laura Vaz­quez, Col­lec­tif Bêta, Bègles, 2016. Traduzione e commento di Claudia Dell’Uomo D’Arme. Bici Quando ci tagliamo, non si corre verso la spazzatura per buttare il sangue Salvo un uomo L’idiota In bici Si toglie il sangue con la siringa, lo butta Dice non serve a niente Ne ha troppo Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p7

[Merano, maggio 1920] Cara signora Milena[1], solo[2] due parole. Domani le scriverò di nuovo, oggi scrivo solo per me, solo per aver fatto qualcosa per me stesso, solo per allontanare un po’ l’impressione della sua lettera che, altrimenti, mi starebbe addosso giorno e notte. Lei è molto strana, signora Milena, vive lì Leggi

Les fils. II

Da Les fils, di Simon Allon­neau e Laura Vaz­quez, Col­lec­tif Bêta, Bègles, 2016. La traduzione è di Claudia Dell’Uomo D’Arme.   Razzo La colonna vertebrale supera la testa, al di sopra succede qualcosa come se ci fossero due teste   Garage Sono andati al funerale di una pietra Lentamente, molto Per tutta la vita nelle macchine le Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p6

[Merano, aprile/maggio 1920]   Cara signora Milena[1], innanzitutto, prima che lei legga nella mia lettera qualcosa che non corrisponde alla mia volontà, le dico che da circa quattordici giorni soffro di un’insonnia che si fa sempre più forte; in linea di principio non me la prendo, periodi del genere vengono e vanno Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p5

[Merano, fine aprile 1920] Cara signora Milena[1], oggi voglio scrivere di qualcos’altro, ma questo qualcosa non vuole. Non che io prenda la cosa davvero seriamente; se lo facessi, scriverei in modo diverso, ma dovrebbe esserci, da qualche parte qui in giardino, una sdraio in penombra pronta per lei, e circa dieci bicchieri Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p4

[Merano, aprile 1920] I polmoni, dunque[1]. Mi è girato per la testa durante tutto il giorno, non sono riuscito a pensare ad altro. Non che la malattia mi abbia particolarmente spaventato: probabilmente, si spera (ma i suoi[2] accenni sembrano lasciar intendere così), essa le si presenta in forma lieve, e persino la Leggi

Les fils. I

Da Les fils, di Simon Allon­neau e Laura Vaz­quez, Col­lec­tif Bêta, Bègles, 2016. La traduzione è di Claudia Dell’Uomo D’Arme. Coperta La strada è pesante Gli animali non l’hanno mai attraversata Li sentivamo nella pioggia Li sentivamo morire Non si può andare a dormire sulla strada Non si può dormire I dinosauri non sono Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p3

[Merano, aprile 1920] Cara signora Milena[1], lei si affatica con la traduzione in mezzo al cupo mondo viennese. Ciò è in qualche modo commovente e umiliante per me. Dovrebbe avere ricevuto una lettera da parte di Wolff, o perlomeno lui mi scrisse di una tale lettera già molto tempo fa. La novella Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p2

[Aprile 1920] Merano-Maia Bassa, Pensione Ottoburg Cara signora Milena[1], le scrissi un biglietto da Praga e poi uno da Merano. Non ho ricevuto risposta alcuna. Certo, i biglietti non necessitavano di una risposta immediata e, se il suo silenzio altro non è che un segno di una relativa buona salute – cosa Leggi