Tag

Leopardi

Crapula Edizioni

Come se ti avessero tagliato una gamba

…ancora mi durano oggi […] le vestigia evidentissime degli affetti passati, ai quali non manca per ridar su altro che l’occasione. [G. Leopardi, Zibaldone di pensieri] Poi arriva, all’improvviso, e tutti gli strani pezzi di incomprensibilità non visti o non voluti vedere cominciano a girare nella testa e a ricomporsi, uno alla volta, due alla volta, rappresentando un’immagine già intuita ma che non avresti mai voluto aspettarti, che tutto sommato non ti aspettavi, non pensavi ci fosse davvero. La Fine…

Leggi tutto
Articoli correlati
La sovraccoperta
15 dicembre 2018
Cicala
14 dicembre 2018
Architetture minimali
12 dicembre 2018
letteratura e altri buchi

Verso un annientamento volontario

T’acqueta omai. Dispera L’ultima volta. Al gener nostro il fato Non donò che il morire. Omai disprezza Te, la natura, il brutto Poter che, ascoso, a comun danno impera, E l’infinita vanità del tutto. Giacomo Leopardi – A se stesso   Sono diversi i modi in cui si può offendere qualcuno e sono diversi i modi di considerare quello strano oggetto che è il romanzo. Scommetterei che il miglior modo per insultare Massimiliano Parente e, allo stesso tempo, fraintendere il…

Leggi tutto
Articoli correlati
Come se ti avessero tagliato una gamba
19 novembre 2018
A posto così
18 maggio 2018
Sarah Manguso: il suicidio archiviato
7 dicembre 2017