H. Bosch - particolare

H. Bosch – particolare

Si comincia.

C’era una volta un mostro, brutto e cattivo, che terrorizzava tutti e tutti aspettavano qualcuno che lo facesse fuori – perché o lui o gli altri, convivenza non datur.

C’era una volta un essere venuto dallo spazio, alieno, spaesato, oggetto non identificato, che terrorizzava tutti e tutti aspettavano qualcuno che se lo portasse via per vivisezionarlo come fanno loro con gli uomini e per capire perché e per come c’è vita nello spazio.

Si comincia da qui, dal terrore, e pure Lovecraft diceva che il trait d’union tra horror e fantascienza è la paura. Si comincia dal perturbante freudiano, cioè dal sentimento ambivalente verso qualcosa che è vicino e lontano allo stesso tempo, dall’angoscia verso questo qualcosa che non può essere razionalizzato come ciò che, reale, ci appartiene. E infatti Lovecraft, uno dei padri della letteratura horror, consigliava di non allontanarsi, di scrivere aderendo alla realtà, e d’un tratto far emergere l’elemento perturbante. Esattamente come in molti racconti di Maupassant e Poe. Poi, la fantascienza va oltre, e ha il diritto di creare altri mondi, purché ci dia intrattenimento e idee, purché sia in zona Philip Dick; nel mezzo c’è H.G. Wells, quindi distopia, cyborg, vampiri e altri mostri.

Ha inizio, su CrapulaClub, un laboratorio dedicato ai generi horror e fantascienza, per raccogliere scrittori, per creare immaginario, per capire cosa ci fa paura oggi e come sono gli altri mondi, per condividere e interagire e stimolarci e appassionarci.

Benvenuti in Miedo a las alturas, lì dove la paura dell’abisso si concreta e agghiaccia.

***

1. L’appartamento, di Giorgia Lepore.

2. Storia di un ragazzo e della terra che raccoglie ogni dolore di Simona De Marchis.

3. Automatismo di Chiara Lecito.

4. La vacanza di Daniele Magliuolo.

5. Una tipica attività cospirativa di Marco Montanaro.

6. Il taglio di Rosaria Fortuna.

7. Lo studente di Francesco Lunelli.

8. Bellavalia di Dalila Tassoni.

9. Uno straniero per ogni viandante di Antonio Vena.

10. Meteoriti di Delio Salottolo.

11. Il regalo di Francesca Fichera.

12. Uomo da niente di Francesco Borrasso.

13. Meridiano zero di Giuseppe Genna.

14. Il pensionato di Nicola Pasa.

15. Μεταμόρϕωσις (Metamorfosi) di Giuseppe Pantò.

16. Caccia all’idolo di Alfredo Zucchi.

17. Una vita in venti minuti di Michele Orti Manara.

18. La paura del cervo di Sonia Lambertini.

19. Quartieri romani di Maria Cristina Comparato.

20. Sulla pelle di Domenico Caringella.

21. La colonia di Daniela Ronchi della Rocca.

22. La fine dell’innocenza di Uduvicio Atanagi.

23. Ultima fermata di Marco Rincione.

24. Logiche pesanti di Alfredo Palomba.

25. La fotografia di Corrado Aiello.

26. Rebecca al pozzo di Chiara Donnini.

27. Ombelico di Antonio Russo De Vivo.

28. La prima volta di Grazia Laderchi.

29. Jule e Velya di Claudia Dell’Uomo D’Arme.

30. Sotto il sole di Dafne Munro.

31. Eggs di Domenico Caringella.

32. Pluto di David Valentini.

33. Arpioni di Flavio Ignelzi.

34. La sonda del desiderio di Alfredo Zucchi.

35. Natura morta di Uduvicio Atanagi.

36. La Quinta giusta di Otello Marcacci.

37. La cella di Marco Rincione.

38. L’affare Malinverni di Domenico Caringella.

39. Catene di Tiziana Tomasulo.

40. Ettore versus Lopez di Dafne Munro.

41. L’aureola di Anita Tania Giuga.

42. El miedo di Diego Armando Maradona.

43. La fontana di Tabiq di Uduvicio Atanagi.

44. La niña santa di Antonio Russo De Vivo.

45. Il Maine di Domenico Caringella.

46. Frescura e dolcezza di Dafne Munro.

47. Declino del mercato immobiliare di Alfredo Zucchi.

48. Coabitazione di Luca Sciortino.

49. Sogno iniziatico dello sciamano di Mircea Eliade.

50. Arrivo in ritardo di Romeo Vernazza.

51. Il vuoto. Un reportage di Alfredo Zucchi.

52. La consistenza delle vene di Uduvicio Atanagi.

53. Nella notte, divorato di Marco Mazzucchelli.

54. Non praevalebunt di Nicola Pasa.

55. Delta di Domenico Caringella.

56. Gradinata di gioielli di Alberto Laiseca.

57. L’idea migliore che B. avesse mai avuto di Alfredo Palomba.

58. Bella storia di Dario De Marco.

59. Benedetta di Paolo Risi.

60. Quando mio padre è tornato dallo spazio di Uduvicio Atanagi.

61. La grande incubatrice di Alfredo Laurenzi.

62. La soluzione di Tiberio di Pee Gee Daniel.

63. Svegliati Edipo! di Anita Tania Giuga.

64. Screazione. Teologia dell’uomo asciutto di Davide Morganti.

65. Sparire di Daniela Montella.

66. Le rivoluzioni dei Pianeti Terrestri e altri appunti di psicogeografia economica di Dario De Marco.

67. L’oltretempo di Simone Ghelli.

68. Lo sa il cielo di Domenico Caringella.

69. Jurassic Gentrification. Ma i Neanderthal hanno il complesso di Edipo? di Alessio Mosca.

70. Ti mostro come di Simona De Marchis.

71. L’usuraio di Tiziana Tomasulo.

72. Autotanatografia di una capuzzella di Agostino Arciuolo.

73. La terrazza. Un orrore di Andrea Donaera.

74. Forza Toro di Romeo Vernazza.

75. Il gioco dell’universo di Dario De Marco.

76. I vivi di Antonio Giugliano.

77. Dal repertorio dei pazzi e mezzi pazzi della repubblica di Eupalla di Francesco Consiglio.

78. Scegli di Daniela Montella.

79. Il surplus di Simone Marcelli.

80. Gli effetti del Sashimi sui processi sinaptici dei cuochi di Domenico Caringella.

81. L’uomo del tempo di Dario De Marco.

82. Finisterre. Lo strano caso dei gemelli Denis di Giulia Petronelli.

83. Mamma di Uduvicio Atanagi.

84. La storia vera del Signor RoooR di Christian Di Furia.

85. Dagli archivi di una stazione di polizia dell’impero austro-ungarico di Pee Gee Daniel.

86. Il sifone perdeva da cinque giorni di Simone Marcelli.

87. Vespro di Flavio Ignelzi.

88. Mōch il cacciatore di Luca Mignola.

89. L’ukulele verde del Vermont di Nubius Dee.

90. A posto così di Lorenzo Vargas.

91. Il corvo di Franco Santucci.

92. Il rospo di Leopoldo Lugones.

93. Sottosopra di Paolo Parente.

94. B per Beati di Luca Impellizzeri.

95. L’apprendista di Domenico Caringella.

96. La natura cangiante della bellezza umana di Antonio Russo De Vivo.

97. Santuario di Stefano Felici.

98. Il messaggero di Vincenzo Liguori.

99. Il gonfiore di Paolino Diaz.