Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges

Selezione degli estratti dall’originale e traduzione a cura di Federica Arnoldi e Alfredo Zucchi. * Una questione di gerundi...

Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina

Selezione dall’originale e traduzione a cura di Loris Tassi. * L’eredità di Saer È molto difficile imitare il respiro...

La finzione Laiseca

Traduzione a cura di Maria Cristina Cavassa. In Laiseca 2017, 121-131 (postfazione a È il tuo turno); per gentile...

L'assurdo universo di Alberto Laiseca

In Laiseca 2013. A Edizioni Arcoiris si devono: Laiseca 2016 e Laiseca 2017 b. * E per quindici giorni...

Rassegna di barbarie e deliri: la rappresentazione dell’orrore nei racconti e nei romanzi di Alberto Laiseca

In un’intervista rilasciata a Gabriela Cabezon Camara Alberto Laiseca racconta di un’infanzia spaventosa, vissuta “agli ordini contraddittori di un...
Internacional
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
Internacional
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
Internacional
La finzione Laiseca
letteratura e altri buchi
L'assurdo universo di Alberto Laiseca
letteratura e altri buchi
Rassegna di barbarie e deliri: la rappresentazione dell’orrore nei racconti e nei romanzi di Alberto Laiseca
letteratura e altri buchi

Alberto Laiseca, autore de «Los sorias»In Evidenza

Benché di seta si vesta, soria sempre soria resta. (Alberto Laiseca, “Lo stabilimento balneare dei vagabondi”)   La nostra ultima parola è un gesto: questo è il nostro paradosso. Ed è anche la nostra fortuna: questo gesto infatti è un omaggio – un dossier monografico su Alberto Laiseca, autore di Matando enanos a garrotazos, Su turno para morir, El jardín de las máquinas parlantes, Por favor, ¡plágienme!, Poemas chinos, Aventuras de un novelista atonal e, tra le altre cose, Los…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
Internacional

Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges

Selezione degli estratti dall’originale e traduzione a cura di Federica Arnoldi e Alfredo Zucchi. * Una questione di gerundi Uno dei primi episodi di mitizzazione di Alberto Laiseca deriva da un aneddoto, sicuramente apocrifo, tuttavia emblematico se consideriamo la sua portata simbolica: interrogato su Uccidendo nani a bastonate[1] dell’allora quasi sconosciuto Laiseca, Jorge Luis Borges affermò che non avrebbe mai letto un libro con un gerundio nel titolo. Un certo codice purista dello stile e del buon gusto ha conferito…

Leggi tutto
Articoli correlati
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
L’assurdo universo di Alberto Laiseca
26 Novembre 2019
Internacional

Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina

Selezione dall’originale e traduzione a cura di Loris Tassi. * L’eredità di Saer È molto difficile imitare il respiro di Saer per uno che non sia asmatico. Frasi ora lunghe, ora brevi, separate da virgole. Nel costruire la sua prosa Saer segue una metrica e una cadenza, un ritmo e un tempo particolari. Per i suoi romanzi Saer reinventa la sintassi e predilige un tono che rimanda ai ricordi. Saer costruisce le frasi adeguandole alla lunghezza del suo respiro. Molti…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
L’assurdo universo di Alberto Laiseca
26 Novembre 2019
Internacional

La finzione Laiseca

Traduzione a cura di Maria Cristina Cavassa. In Laiseca 2017, 121-131 (postfazione a È il tuo turno); per gentile concessione dell’editore. * Sono passati quarant’anni dalla pubblicazione del primo romanzo di Alberto Laiseca, È il tuo turno. Ancor prima, nell’agosto del 1973, il suo racconto Mi mujer compariva sul giornale «La Opinión» sotto lo pseudonimo di Dionisios Iseka. È il tuo turno è il romanzo con cui si presenta ai lettori uno scrittore che, tra estraneità e astuzia, mette in…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
L’assurdo universo di Alberto Laiseca
26 Novembre 2019
letteratura e altri buchi

L’assurdo universo di Alberto Laiseca

In Laiseca 2013. A Edizioni Arcoiris si devono: Laiseca 2016 e Laiseca 2017 b. * E per quindici giorni mi esibii nei caffè frequentati dalla malavita della letteratura, ostentando un’aria da uomo turbato da un progetto straordinario. ROBERTO ARLT Nato a Rosario nel 1941 e attivo nel campo letterario da quarant’anni – “Mi mujer”, il primo racconto pubblicato con lo pseudonimo di Dionisios Iseka sul supplemento culturale de «La Opinión», risale al 1973 –, Alberto Laiseca «non solo è un…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
letteratura e altri buchi

Rassegna di barbarie e deliri: la rappresentazione dell’orrore nei racconti e nei romanzi di Alberto Laiseca

In un’intervista rilasciata a Gabriela Cabezon Camara Alberto Laiseca racconta di un’infanzia spaventosa, vissuta “agli ordini contraddittori di un pazzo”, segnata dall’irragionevole condotta paterna e dalle cure “sadiche” delle governanti cui veniva affidato[1]. L’orrore provato di fronte all’irrazionale nascosto nelle relazioni umane e l’esplorazione dei controversi meccanismi del potere e del rapporto tra vittima e carnefice sono temi fondanti nella scrittura di Laiseca. Qui tenteremo di individuare alcune parole chiave relative alla messa in scena di questo orrore, allo scopo…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
Internacional

I lettori di Laiseca

Traduzione a cura di Maria Cristina Cavassa. In “Alberto Laiseca: Tensiones en el realismo delirante y su relación con la crítica literaria argentina. Un abordaje discursivo de su propuesta estética y ética” tesi di dottorato di Maria Celeste Aichino per l’Universidad Nacional de Cordoba, 2017. * Com’è fortunato il lettore di autori: ogni nuovo libro, quando gli porta qualcosa di nuovo, una nuova variazione della stessa cosa, gli offre di incontrare ancora l’affascinante prima volta della scoperta di un mondo…

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
Internacional, letteratura e altri buchi

Los sorias – Capitolo 1

Di Alberto Laiseca, traduzione a cura di Raul Schenardi; per gentile concessione dell’editore Simurg. * “I nemici di stanza” Quando Personaggio Iseka aprì gli occhi quella mattina, la prima cosa che vide fu un Soria. Ma non Luis, quello che aveva vicino, bensì il più lontano: Juan Carlos Soria. «Questo Soria, quando si alza la mattina», pensò Iseka «lo fa alla maniera di una lezione magistrale, senza discussione, come si usava nelle facoltà in passato. Ottimista d’un balzo. Io no….

Leggi tutto
Articoli correlati
Parodia, esasperazione e degradazione: Alberto Laiseca, lettore di Borges
1 Dicembre 2019
Saer, Aira, Laiseca: tre momenti della letteratura argentina
29 Novembre 2019
La finzione Laiseca
29 Novembre 2019
Lupus in Crapula

Al Direttorio, discioltosi in data 30 giugno 2019

Entre Rios Tigres y Eufrates 6 gennaio 2019 in risposta alla Lettera ai maggiorenti della Litweb   Al Direttorio, disciolto in data 30 giugno 2019 Se esistessero beni ereditabili, ne sarei venuto a conoscenza. La palestra, il ponte – che cosa sono? Proiezioni, parlando nel gergo della psicologia. Finzioni, parlando in quello della letteratura. Niente, in quello della laminetta ritrovata a Farsalo. Questo non era un luogo ma un processo e ora è slittato altrove? Consideriamo invece che le mauvais…

Leggi tutto
Articoli correlati
Tre versioni di Teofrasto
28 Giugno 2019
Apparato di sabotaggio: la versione Gomez
24 Febbraio 1989