Sibylle Lewitscharoff

Ma mi trova, questa schifosa emicrania, non le importa cosa penso, mi assale mio malgrado, preme e schiaccia e punge dietro gli occhi, che vergogna, ma questa malattia teatrale l’ho presa da mio padre, era anche lui uno straccio da emicrania. Alla base, istinti di vendetta che colpiscono con stecche d’acciaio, provocando Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p15

Biglietto, timbro postale: Vienna, 29/06/1920] [Indirizzato a:] M. Jesenská Vienna VIII Fermoposta Ufficio postale Bennogasse- Josefstädterstraße [Mittente:] Dr. Kafka Hotel Riva Martedì, ore 10 Probabilmente la lettera[1] non arriverà entro le 12 o meglio quasi di certo, sono già le 10. Quindi direttamente domani, forse va bene così, perché io sono a Leggi

Veronica Tomassini, scrittrice incollocabile. Un’intervista

Qui dialogo con Veronica Tomassini, scrittrice a suo dire incollocabile, a mio dire tra le maggiori delle ultime generazioni. Ne ho seguito e ne seguo l’opera: ne apprezzo oltremodo la capacità di fare “narrazione vera” senza ricorrere a quell’elemento che permette a molti di tenersi a distanza di sicurezza dalla verità che Leggi

La soluzione di Tiberio

Date: Tue, 4 Aug 2020 12:49:37 From: ph.bloom1969@3mail.com To: firstprez@futass.us Subject: Hallo! Questa mia per riconfermarLe una volta ancora tutta la personale gratitudine quanto all’attenzione e alla sollecitudine prestate alla mia modesta persona e al mio lavoro. Ribadendo stima e apprezzamento per la lungimiranza Sua e della prestigiosa associazione che Ella presiede, Leggi

Il mangia-lucertole

“Le idee dei grandi uomini sono il patrimonio comune dell’umanità; ognuno di loro non possedette realmente che le proprie bizzarrie.” Marcel Schwob Davanti a nomignoli quali L’oscuro e Il piangente, c’è ben poco da fantasticare: la vita di Eraclito (celebre filosofo del VI secolo a.c.) fu avara di soddisfazioni. Nato nella ricca Leggi

Che fine ha fatto Baby Jane?

Ciò che colpisce del romanzo di Henry Farrell, soprattutto se lo si legge dopo aver visto la sontuosa, magnifica e smodata riduzione che ne ha fatto Aldrich, è la sua asciuttezza. Perché Che fine ha fatto Baby Jane? è un romanzo sobrio in maniera spaventosa, del tutto privo di fronzoli, nel quale Leggi

F. Kafka – Lettere a Milena, p14

[Merano, 21 giugno 1920] Lunedì Tu hai ragione[1]: quando adesso – purtroppo ho ricevuto le lettere di sera tardi e domattina voglio fare una piccola gita a Bolzano con l’ingegnere – ho letto il rimprovero per quel “bimbetta”, mi sono detto per davvero: basta così, queste lettere puoi anche non leggerle oggi, Leggi

La grande incubatrice

La festa d’addio era da poco finita, gli invitati se ne erano andati lasciando sparsi per il salotto pezzi di torta mangiucchiata. Il substrato di luciferina faceva ancora brillare i caratteri dello striscione biologico: ‘Buon viaggio Matilde’. Matilde abbracciò la madre e baciò il padre, li salutò per sempre. L’uomo strinse la Leggi

Prognosi dall’antropocene: Morte ai vecchi

Questo ameno e stimolante – rara avis nel nostro panorama letterario per tematiche e modalità espositive – libro di Franco «Bifo» Berardi e Massimiliano Geraci parte senza un esergo, parte – in modo del tutto inconsueto, trattandosi di fantascienza distopica esistenziale – con una scena di cessione della propria anima da parte Leggi

Camilla

Quando la madre di Camilla le dice che la settimana successiva andranno al mare, e che la casa che ha affittato è proprio vicino alla riva, lo fa pensando che Camilla sia contenta di allontanarsi per un po’ dal caldo tossico dell’estate cittadina, dal catrame appiccicoso e dall’aria grigiastra di smog – Leggi