Elia

[Racconto di Barbara Berlendis* e Domenico Caringella, pubblicato su CrapulaClub in occasione dell’anniversario di Moby Dick (edito da Richard...

L’uomo della banlieue

C’era una pioggia senza senso, e l’uomo sul viale sterrato era l’unico a non preoccuparsene. Ballava da un piede...

Conversazioni con gli Sciamani - Sara Gamberini

Questo dialogo è parte del ciclo Conversazioni con gli Sciamani: qui il primo passo con Agnese Grieco. *** Andrea Cafarella: Chiunque...

Cereali al neon - Sergio Oricci

Sulla pista di un vinile oppure un file che rovescia la cartella e trova i tuoi riabbracciati in una...

L'inflazione per colazione

A casa nostra, nel caffellatte, non ci mettiamo niente: né il caffè, né il latte. Miseria e nobiltà  ...
Crapula Edizioni
Elia
Crapula Edizioni
L’uomo della banlieue
letteratura e altri buchi
Conversazioni con gli Sciamani - Sara Gamberini
letteratura e altri buchi
Cereali al neon - Sergio Oricci
Crapula Edizioni
L'inflazione per colazione
Crapula Edizioni

Elia

[Racconto di Barbara Berlendis* e Domenico Caringella, pubblicato su CrapulaClub in occasione dell’anniversario di Moby Dick (edito da Richard Bentley a Londra il 18 ottobre 1851) di Herman Melville.] Colonna sonora: The ocean – Tom Waits  * «Ecco, io invierò il profeta Elia prima che giunga il giorno grande e terribile del Signore» (Malachia, 4,5) “Shan’t see ye again very soon, I guess; unless it’s before the Grand Jury” (Moby Dick, chap. XXI) Vedete. Se volete, vedete. Sono la faccia…

Leggi tutto
Articoli correlati
L’apprendista
5 ottobre 2018
Le effimere
29 settembre 2018
L’invaso
25 settembre 2018
Crapula Edizioni

L’uomo della banlieue

C’era una pioggia senza senso, e l’uomo sul viale sterrato era l’unico a non preoccuparsene. Ballava da un piede all’altro, senza espressione in volto. Il dottor Sinari, che lo osservava dal patio del suo villino, pensava ai fegatelli del giovedì. Perché era proprio giovedì, e mangiare quello spregevole pezzo di maiale era la sua imposizione settimanale. Guardando l’uomo bagnato fradicio Sinari si appoggiò alla porta a vetri che dava sulla cucina, accarezzò l’intonaco ocra e si concentrò sulla strana sensazione…

Leggi tutto
Articoli correlati
L’inflazione per colazione
10 ottobre 2018
Un amore d’inverno
19 giugno 2018
Svenire d’orrore. Michael Kohlhaas e altri racconti di Kleist
18 giugno 2018
letteratura e altri buchi

Conversazioni con gli Sciamani – Sara Gamberini

Questo dialogo è parte del ciclo Conversazioni con gli Sciamani: qui il primo passo con Agnese Grieco. *** Andrea Cafarella: Chiunque abbia incontrato Sara di persona, o abbia letto il suo libro d’esordio Maestoso è l’abbandono (Hacca edizioni, 2018), concorderà nel pensare a quanto sia sensata la sua presenza in questa rubrica d’interviste. Perché Sara è prima di tutto una donna, una persona che riesce a toccarti delle corde, dentro, con la sua autenticità. Una persona spirituale, a modo suo, si vede…

Leggi tutto
Articoli correlati
Conversazioni con gli Sciamani – Agnese Grieco
10 aprile 2018
Conversazioni con gli Sciamani
10 aprile 2018
letteratura e altri buchi

Cereali al neon – Sergio Oricci

Sulla pista di un vinile oppure un file che rovescia la cartella e trova i tuoi riabbracciati in una foto da robot come due felici parti di metà di una vita rivissuta nell’aldilà POP_X   È in un tripudio di scie luminose e colori lampeggianti che si snoda la narrazione intimista e interattiva di Cereali al Neon, romanzo di Sergio Oricci edito da Effequ. Il protagonista Silvano Rei fluttua nell’antimateria di un futuro post-umano, decostruito, in cui l’immaterialità della rete…

Leggi tutto
Articoli correlati
Ridursi a vivere per poter scrivere: a cena con Aldo Busi e le sue consapevolezze ultime
8 ottobre 2018
Centinaia di inverni, di Sara Mazzini | Estratto
2 ottobre 2018
Suttaterra di Labbate. I limiti del linguaggio
14 giugno 2018
Crapula Edizioni

L’inflazione per colazione

A casa nostra, nel caffellatte, non ci mettiamo niente: né il caffè, né il latte. Miseria e nobiltà   È domenica. Apro gli occhi con la convinzione che in casa ci sia del latte. Almeno almeno un altro cartone, penso. E almeno almeno una quantità sufficiente per un’altra colazione. Mi sveglio per gentile concessione della dirimpettaia, che con voce supplice chiede alla propria tartaruga di uscire allo scoperto per il pranzo; all’ennesimo richiamo, spazientito, salto giù dal letto. Indosso le…

Leggi tutto
Articoli correlati
L’uomo della banlieue
17 ottobre 2018
Un amore d’inverno
19 giugno 2018
Svenire d’orrore. Michael Kohlhaas e altri racconti di Kleist
18 giugno 2018
letteratura e altri buchi

Ridursi a vivere per poter scrivere: a cena con Aldo Busi e le sue consapevolezze ultime

Siccome i sondaggi vanno tanto di moda, mi piacerebbe, un giorno, provare a farne uno piuttosto semplice: prendere un campione di persone tra i venti e gli ottant’anni e chiedere loro se per caso conoscano Aldo Busi. Certo che lo conosco, è quella checca isterica che ogni tanto va a litigare con Sgarbi in televisione, mi dirà qualcuno. Sì, dai, è uno scrittore, un intellettuale, e non capisco perché si abbassi a fare certe stupidaggini, a confrontarsi con certa gente,…

Leggi tutto
Articoli correlati
Cereali al neon – Sergio Oricci
12 ottobre 2018
Centinaia di inverni, di Sara Mazzini | Estratto
2 ottobre 2018
Suttaterra di Labbate. I limiti del linguaggio
14 giugno 2018
Crapula Edizioni

L’apprendista

Mi sono fermato alla Qabbalah. È stato l’ultimo libro che ho letto. Mi è bastato. L’edizione che a un tempo aveva soddisfatto e esaurito la mia sete di conoscenza attraverso la parola stampata, era impressa su una carta grezza di terza scelta, tenuta insieme da una rilegatura avventurosa e da una copertina con l’immagine di un golem senza sguardo e l’ombra del rabbi Loew rozzamente riprodotte. Ma le interpolazioni, le postille e i commenti a margine vergati con scritture diverse…

Leggi tutto
Articoli correlati
Elia
18 ottobre 2018
Le effimere
29 settembre 2018
L’invaso
25 settembre 2018
Lupus in Crapula

Istanze di delirio

«Lei invece è pieno di concezioni sbagliate, e non se ne libererà mai». Franz Kafka, Il castello   D’accordo, d’accordo, tutto questo è follia. Non c’è più nessuno che sente il bisogno di questa follia? Pazienza, non per questo rinsavirò. C’è ancora qualcuno che ne sente il bisogno? Eccomi, io sono qui. Antonio Moresco, Lettere a nessuno   Senza pietà. Ammesso che la letteratura sia quel gioco di specchi che moltiplicano l’orrore di essere uomini (e non il gioco di coloro…

Leggi tutto
Articoli correlati
Un certo tipo di abbandono
23 settembre 2018
F. Kafka – Lettere a Milena, p44
10 giugno 2018
F. Kafka – Lettere a Milena, p43
3 giugno 2018
letteratura e altri buchi

Centinaia di inverni, di Sara Mazzini | Estratto

Chi era Emily Brontë? E come è stato possibile per l’algida e schiva figliola di un pastore anglicano, che ha vissuto la sua breve vita quasi interamente confinata dentro una canonica in mezzo alla brughiera, concepire l’idea di una passione totale e totalizzante quale è al centro di Cime tempestose? Da simili interrogativi prende le mosse il romanzo di Sara Mazzini, uscito il 28 settembre per Jo March Literary Agency, frutto di una conferenza tenutasi alla Biblioteca Panizzi di Reggio…

Leggi tutto
Articoli correlati
Cereali al neon – Sergio Oricci
12 ottobre 2018
Ridursi a vivere per poter scrivere: a cena con Aldo Busi e le sue consapevolezze ultime
8 ottobre 2018
Un amore d’inverno
19 giugno 2018
Lupus in Crapula

Affocus sicuro?

[Dovevate proprio scomodarci? Che succede: cantarvela e suonarvela in solitaria – come dice Amleto – non è cosa vostra? E venirci a svegliare nel bel mezzo della notte (un poeta-romanziere scrisse: La noche es un lugar en la Mancha) per una colpa così insignificante, poi? Dobbiamo sempre stare a dire chi siamo, dove, come, e soprattutto – simili agli idioti – perché siamo? Siete o non siete la Divisione K del Commando Interpolazioni, la colpa dovrebbe essere la vostra meta,…

Leggi tutto
Articoli correlati
PONTEGGI
31 maggio 2018
Cave canem: Congiura Sacra
22 maggio 2018
summer school di indiretto libero da Mister K.
6 agosto 2014