Anita

Ho conosciuto Anita in un tempo mitico, reso sacro dalle infinite varianti di chi assieme a me l’ha raccontato...

Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini

Donato Novellini è l’autore di Bar, un libro di racconti pubblicato dalla casa editrice Giometti & Antonello. (Per chi...

Il capolavoro

«Sarà vero?» domandò lei, fissando l’uomo che batteva i pugni contro il vetro. Sembrerà strano, ma era quello su...

La cosmologia dell'assenza

C’è una casa disfatta, all’incrocio di due strade, ci abitava uno che da bambino voleva essere un fantasma. Sua...

Esercizio di sabotaggio #4: GUDISK

Occasione: 1 maggio Giornata Ufficiale Degli Imperterriti Studi Kafkiani (GUDISK, 2015 – ?) Tema dell’esercizio: come agisce la combinazione? Svolgimento....
Crapula Edizioni
Anita
letteratura e altri buchi
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
Crapula Edizioni
Il capolavoro
Crapula Edizioni
La cosmologia dell'assenza
letteratura e altri buchi
Esercizio di sabotaggio #4: GUDISK
Internacional

Sortita

Ringraziamo Safarà Editore per averci concesso di pubblicare in anteprima il racconto “Sortita” di David Hayden, tratto dalla raccolta “Il buio a luci accese” in uscita giovedì 18 aprile 2019. *** Ne è passato di tempo da quando sono saltato giù dal cornicione. Ho liberato la scrivania e salvato le cose importanti su una pennetta che tenevo nel taschino. Tutto il resto: cancellato. Ho individuato una finestra da cui, dopo ripetuti tagli, ho ricavato un’apertura e sono uscito sopra un…

Leggi tutto
Articoli correlati
A posto così
18 Maggio 2018
Sarah Manguso: il suicidio archiviato
7 Dicembre 2017
Micromenippea #2 – L’interstizialità del bene [corridoi disumanitari bis]
16 Giugno 2017
letteratura e altri buchi

Nella Voragine

Nel 2018 è stato pubblicato un libro. Finalista del premio Italo Calvino 2017, edito dal Saggiatore, scritto da Andrea Esposito, s’intitola Voragine. Andrea Cafarella ci presenta questo testo e questo autore attraverso un dittico: Hamletica 2018, un ragionamento critico sul romanzo; Sul canto smisurato delle balene, un reportage d’autore sull’uomo che lo ha scritto, creato a quattro mani con la fotografa Martha Micali. Durante la lettura consigliamo l’ascolto di: Vacuum dei Woodju per Hamletica 2018, Path 3 di Max Richter…

Leggi tutto
Articoli correlati
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Hamletica 2018
12 Aprile 2019
Sul canto smisurato delle balene
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Hamletica 2018

Guardando a Voragine attraverso le parole di Massimo Cacciari «Dopo l’ultimo giorno». Queste pagine su Voragine, il romanzo di Andrea Esposito (il Saggiatore, 2018), non sono una recensione né un saggio. Cosa che richiederebbe una minuziosa analisi critica della forma raffinatissima di questo testo, oltre che uno studio accurato dei riferimenti che in esso sono contenuti. Ciò che desidero qui è presentare al lettore quest’opera attraverso un percorso di specchi. Poiché credo, innanzi tutto, di non essere in grado né…

Leggi tutto
Articoli correlati
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
Sul canto smisurato delle balene
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Sul canto smisurato delle balene

Una visita a casa di Andrea Esposito, luogo in cui ha scritto Voragine. Una voce limpida rimbomba. Mastodontica. Il canto di un cetaceo. Nell’ombra liquida del silenzio. Andrea ha i piedi immersi in una pozza di sangue. Pezzi di carne ovunque. Lacrime e contenuto gastrico.   Le fessure dei suoi occhi. Piangono cascate di dolore. Il suono della voce di Grace Davidson sovrasta il fruscio del vinile. Commovente, in sottofondo. La pietà nello sguardo di Andrea. Uno specchio rotto, frammentato. L’empatia di…

Leggi tutto
Articoli correlati
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
Hamletica 2018
12 Aprile 2019
Crapula Edizioni

Al di là delle Mura

Quando il padre uscì di casa sbattendo la porta, Milo, ritto in mezzo al letto con gli occhi sbarrati, balzò in piedi, raggiunse la finestra. Un bus nero senza finestrini sostava, col motore acceso, dall’altra parte della strada. Indossato il giubbotto e infilate le scarpe con la suola di gomma, Milo frugò in un cassetto, afferrò il doppione delle chiavi che aveva sottratto dal mobile del salotto il giorno prima, si precipitò giù dalle scale e diede mezzo giro nella…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il messaggero
23 Novembre 2018
Come tutti gli altri
24 Ottobre 2018
L’uomo della banlieue
17 Ottobre 2018
Crapula Edizioni

Il sacrificio

Ringraziamo l’editore “L’arcolaio” per averci concesso di pubblicare il racconto “Il sacrificio” di Matteo Zattoni, contenuto nel libro “Deviati (Nove racconti)” (2018). *** Io lavoro coi ratti. Sono loro, in un certo senso, i miei colleghi. Anche se poi finisco per ucciderli. A dire il vero non è tanto una casualità, quanto lo scopo principale della mia occupazione: uccidere uno a uno i miei colleghi. Dovrei sentirmi un assassino per questo, eppure no, non mi sento niente. Ho smesso di…

Leggi tutto
Articoli correlati
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
L’invenzione delle tasche
16 Novembre 2018
Crapula Edizioni

SHOTGUN

ARCHITETTI! Tedio d’ottone che oscilla dal soffitto incenerito! Avvelena l’aria e i bisogni. La luce è viola piatta e gli improvvisi cavalloni di turchese. A chiazze, compare il pomeriggio: è qui che sono i fiorellini: sui parapetti. Recinti di palazzi biancofango — costruiti alla bene e meglio, targa ’92 — occludono i canali onirici dell’infanzia scesa in strada. Balconi oblunghi come nasi solitari, appesi a pensare. Si aspetta il tramonto fumandosi l’inverno in una carta di giornale. Piedi soffici e…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il sacrificio
5 Aprile 2019
L’invenzione delle tasche
16 Novembre 2018
Santuario
9 Novembre 2018
Crapula Edizioni

Indagine su Quadrato

I tempi sono maturi per una letteratura che non si dia altro tema che se stessa: una ricerca tautologica eppure asimmetrica, un’asimmetria irriducibile. È tutto in disasse. Direttorio CrapulaClub, 19 marzo 2019 INDAGINE SU QUADRATO LABORATORIO DI ANALISI OGGETTIVA UNIVERSITÀ DI CRACOVIA   Mentire, sbagliare deliberatamente le date e gli itinerari, imbrogliare il più possibile le carte e le piste. Henri Cartier-Bresson    Quanto al potere delle immagini nell’ambito della religiosità popolare, esso fu forse valutato nel modo più corretto dai…

Leggi tutto
Articoli correlati
Incipit tragoedia, quando?
23 Febbraio 2019
Il gonfiore
7 Dicembre 2018
Cani post-empatici dall’alba al tramonto del terzo millennio
5 Dicembre 2018
Internacional

La morte di Raimundo

La madre di Raimundo non era mai riuscita a comprendere la morte del figlio. La prima volta che andai a farle visita avrà avuto circa sessantacinque anni. Era una signora asciutta e delicata, come un ramo sul punto di piegarsi. I suoi occhi, come quelli di Raimundo, erano di un colore indefinito. Un colore che poteva benissimo essere quello del miele o del caffè chiaro. I capelli, finissimi, erano bianchi, e quella notte, sotto la luce della lampadina, apparivano leggermente…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il capolavoro
8 Maggio 2019
Lo giuro
2 Marzo 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Crapula Edizioni

Marple Private Hospital

La Marple Private Hospital è una clinica privata in Svizzera. È tutto bianco, alla Marple Private Hospital. Fuori dalle finestre si vedono montagne bianche e innevate; i medici e le infermiere hanno camici bianchi, pantaloni bianchi, pantofole bianche e sorrisi bianchi, e hanno anche la pelle particolarmente bianca; i muri della clinica sono bianchi; i pavimenti sono bianchi; i letti e le coperte e le lenzuola sono bianchi. È tutto bianco, pressappoco. E ciò che non è bianco è luminoso,…

Leggi tutto
Articoli correlati
I comunicanti
20 Febbraio 2019
Non fermarmi proprio adesso
29 Dicembre 2018
Il gonfiore
7 Dicembre 2018