Tag

Andrea Cafarella

Crapula Edizioni

Huìkě

È bene parlare solo quando si deve dire qualcosa che valga più del silenzio. Abate Dinouart, L’arte di tacere   Il refolo di aria gelida che soffia poi smuore. L’attimo di quiete prima del nuovo buffare del freddo. Sul versante settentrionale del monte Sōngshān, a qualche giorno di cammino dalla capitale. Una parete bianca. Neve finissima. Il rituale dell’inverno. L’edificio centrale dello Shàolín-sì è un corpo di carne e sangue. Il viso indigeno, immobile. Una struttura ferma nell’eternità, un’ossatura senza…

Leggi tutto
Articoli correlati
Spazzaturaburger
17 Giugno 2019
Emme come Marta
24 Maggio 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
letteratura e altri buchi

Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini

Donato Novellini è l’autore di Bar, un libro di racconti pubblicato dalla casa editrice Giometti & Antonello. (Per chi voglia sapere cosa penso, più approfonditamente, di questo libro, può consultare questo pezzo che ho scritto per «Cattedrale, l’osservatorio sul racconto»). Donato è un artista e performer mantovano. Ha vissuto diverse esperienze in questo campo, esponendo in molti spazi le sue opere. Ha scritto di design, musica, critica letteraria e cura rubriche che parlano di qualunque cosa. Sì, di qualunque cosa…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Pier Paolo Di Mino
7 Giugno 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Nella Voragine

Nel 2018 è stato pubblicato un libro. Finalista del premio Italo Calvino 2017, edito dal Saggiatore, scritto da Andrea Esposito, s’intitola Voragine. Andrea Cafarella ci presenta questo testo e questo autore attraverso un dittico: Hamletica 2018, un ragionamento critico sul romanzo; Sul canto smisurato delle balene, un reportage d’autore sull’uomo che lo ha scritto, creato a quattro mani con la fotografa Martha Micali. Durante la lettura consigliamo l’ascolto di: Vacuum dei Woodju per Hamletica 2018, Path 3 di Max Richter…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Hamletica 2018
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Hamletica 2018

Guardando a Voragine attraverso le parole di Massimo Cacciari «Dopo l’ultimo giorno». Queste pagine su Voragine, il romanzo di Andrea Esposito (il Saggiatore, 2018), non sono una recensione né un saggio. Cosa che richiederebbe una minuziosa analisi critica della forma raffinatissima di questo testo, oltre che uno studio accurato dei riferimenti che in esso sono contenuti. Ciò che desidero qui è presentare al lettore quest’opera attraverso un percorso di specchi. Poiché credo, innanzi tutto, di non essere in grado né…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Sul canto smisurato delle balene

Una visita a casa di Andrea Esposito, luogo in cui ha scritto Voragine. Una voce limpida rimbomba. Mastodontica. Il canto di un cetaceo. Nell’ombra liquida del silenzio. Andrea ha i piedi immersi in una pozza di sangue. Pezzi di carne ovunque. Lacrime e contenuto gastrico.   Le fessure dei suoi occhi. Piangono cascate di dolore. Il suono della voce di Grace Davidson sovrasta il fruscio del vinile. Commovente, in sottofondo. La pietà nello sguardo di Andrea. Uno specchio rotto, frammentato. L’empatia di…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Alienati nell’analogia
16 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

A colloquio con il morto

Emerge dal buco della stazione di Jacques Bonsergent. La fronte gli scotta, tossisce, tira su col naso. Sta male. Lo sa, l’ha sentito già appena sveglio: sta male. Non è un dolore specifico, ma una spossatezza generale che rallenta il corpo. Solleva il cappuccio del giaccone a coprirsi il capo: si atteggia a moderno druido, mago oscuro, ma di certo somiglia più a un mendicante cencioso o a uno spacciatore disperato. Percorre qualche centinaio di metri tra i piccoli palazzi…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
Nella Voragine
12 Aprile 2019
letteratura e altri buchi

Conversazioni con gli Sciamani – Sara Gamberini

Questo dialogo è parte del ciclo Conversazioni con gli Sciamani: qui il primo passo con Agnese Grieco. *** Andrea Cafarella: Chiunque abbia incontrato Sara di persona, o abbia letto il suo libro d’esordio Maestoso è l’abbandono (Hacca edizioni, 2018), concorderà nel pensare a quanto sia sensata la sua presenza in questa rubrica d’interviste. Perché Sara è prima di tutto una donna, una persona che riesce a toccarti delle corde, dentro, con la sua autenticità. Una persona spirituale, a modo suo, si vede…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Pier Paolo Di Mino
7 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019
letteratura e altri buchi

Conversazioni con gli Sciamani – Agnese Grieco

Andrea Cafarella: Agnese Grieco è una pensatrice e un’artista poliedrica, un’intellettuale dalle spalle larghe, in grado di costruire la forza del proprio sapere attingendo dalle fonti più diverse e, legando tra loro i singoli anelli, formare una catena d’oro, brillante: un pensiero, un messaggio, che prima non era visibile e che riesce a portare a galla conducendoci attraverso indizi quasi invisibili. Senza regalarci una verità, ma la scintillante Verità, fatta di contraddizioni e misteri inesplicabili e perturbanti, a volte stravolgenti,…

Leggi tutto
Articoli correlati
Huìkě
24 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Pier Paolo Di Mino
7 Giugno 2019
Conversazioni con gli Sciamani – Donato Novellini
10 Maggio 2019