Tag

casa

Crapula Edizioni

La cosmologia dell’assenza

C’è una casa disfatta, all’incrocio di due strade, ci abitava uno che da bambino voleva essere un fantasma. Sua madre, in principio, fu colei che del ghiribizzo sospettò qualcosa, quando la mattina cominciò a trovare il letto del figliolo sempre intatto e il pigiama sempre impolverato, poi suo padre, una notte, che costretto alla veglia da un odioso virus intestinale registrò, raggiungendo il bagno, dei rumori venire dal soggiorno, e giunto che fu in sala vide il piccolo, coperto da…

Leggi tutto
Articoli correlati
Anita
13 Maggio 2019
SciaquaRosa
20 Marzo 2019
Architetture minimali
12 Dicembre 2018
Crapula Edizioni

SciaquaRosa

La villa della famiglia Craparo si trovava in contrada San Michele. Qualche anno prima, infatti, Pietro Craparo e Mario Camarda avevano deciso di addivintari magari vicini di casa. Per questo avevano acquistato due appezzamenti di terreno confinanti, uno dopo l’altro, e uno dopo l’altro si erano messi a costruire la loro nuova casa, non potendo più abitare in Paisi come tutti gli altri. Il loro nuovo status infatti, per loro imprenditori e soci fondatori della CraCa Costruzioni, doveva passare attraverso…

Leggi tutto
Articoli correlati
La cosmologia dell’assenza
3 Maggio 2019
Architetture minimali
12 Dicembre 2018
B per Beati
15 Giugno 2018
Crapula Edizioni

Architetture minimali

Ted Bones si trovava di fronte a una struttura che sembrava perfettamente cubica. Era alta, e di conseguenza larga, non più di cinque metri. Un’apertura rettangolare, dal suolo verso l’alto, su una facciata. Come una porta. Su uno dei lati una piccola finestra quadrata, in alto. Né la porta né la finestra avevano infissi. Non riusciva a distinguere cosa ci fosse all’interno, sebbene un debole sole illuminasse la radura. L’uomo rimase fermo a osservare quella architettura stramba, così semplice e…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il capolavoro
8 Maggio 2019
La cosmologia dell’assenza
3 Maggio 2019
La morte di Raimundo
27 Marzo 2019