Tag

fuga

Crapula Edizioni

SHOTGUN

ARCHITETTI! Tedio d’ottone che oscilla dal soffitto incenerito! Avvelena l’aria e i bisogni. La luce è viola piatta e gli improvvisi cavalloni di turchese. A chiazze, compare il pomeriggio: è qui che sono i fiorellini: sui parapetti. Recinti di palazzi biancofango — costruiti alla bene e meglio, targa ’92 — occludono i canali onirici dell’infanzia scesa in strada. Balconi oblunghi come nasi solitari, appesi a pensare. Si aspetta il tramonto fumandosi l’inverno in una carta di giornale. Piedi soffici e…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il sacrificio
5 Aprile 2019
L’invenzione delle tasche
16 Novembre 2018
Santuario
9 Novembre 2018
Filologicon Crapula

Emily Dickinson: [I never hear the word “escape”]

I never hear the word “escape” Without a quicker blood A sudden expectation, A flying attitude! I never hear of prisons broad By soldiers battered down, But I tug childish at my bars Only to fail again! (1859)                         *** Non ascolto mai la parola “fuga” senza un più vivo sangue, un’inattesa speranza, un’attitudine al volo! Mai sento di ampie prigioni abbattute da soldati, senza trascinarmi alle mie sbarre solo per fallire di nuovo! Trad. di A. Q. (Testo di…

Leggi tutto
Articoli correlati
SHOTGUN
1 Aprile 2019
Nel continuo tentativo di riposizionamento rispetto all’ignoto
27 Settembre 2018
Maurice Blanchot e l’esperienza della scrittura
17 Febbraio 2018