Author Archive

Il mangia-lucertole

“Le idee dei grandi uomini sono il patrimonio comune dell’umanità; ognuno di loro non possedette realmente che le proprie bizzarrie.” Marcel Schwob Davanti a nomignoli quali L’oscuro e Il piangente, c’è ben poco da fantasticare: la vita di Eraclito (celebre filosofo del VI secolo a.c.) fu avara di soddisfazioni. Nato nella ricca Leggi

Il carnevale della carne

I. Un tempo anch’io sono stato imperatore dell’universo. Estatico e selvaggio, me ne andavo a galoppo in sella al mio ronzino per gli altipiani tra il Tibet e la Mongolia, a caccia di lepri, finché un bel giorno non ebbi la sventurata idea di fare qualche scorribanda sulle coste del Mediterraneo. Che Leggi

Io e Bafometto

I. La magia nera Così si oltrepassa lo specchio, l’io. Più ci penso, più tutto mi sembra impossibile in questa faccenda. Era di dicembre, tanti e tanti anni fa. La serata in birreria si era conclusa prima del solito per via d’un accenno di rissa di cui onestamente ricordo poco o nulla, Leggi

La corona di spine

C’è un pazzo che abita dalle mie parti che è tutto un programma, schizofrenico dalla testa ai piedi, e oggi, non so perché, m’è presa di parlarne. Si chiama Gianfranco, fuma come un turco ed è convinto d’essere Dio. Passa le giornate seduto sullo schienale di una vecchia panchina che dà sul Leggi

Il redentore

“Non ci si deve far incantare dall’illusione di una facile salvezza.” Satoshi Kon   La quercia La storia è di quelle buffe, e mi va di raccontarla. Era un pomeriggio d’autunno – di novembre, mi pare –, ai tempi in cui gli unici grilli che m’impegnavano le giornate erano la droga e Leggi

Gli scantinati di una festa

La festa Sembrerà strano, ma avevo vent’anni la prima volta che mi sono ubriacato. Era d’agosto, una festicciola in mezzo ai boschi presso un antico monastero che i genitori di un amico, il Fiesoli, avevano da poco finito di ristrutturare con l’idea di ricavarne un agriturismo da lasciare al figlio sfaccendato. Roba Leggi

Ninfomania ovvero la bella addormentata allo specchio

“Specchio, servo delle mie brame, chi è la più bella del reame?” Al bar. Sandra Martinelli – leggendaria ninfomane di Prato centro – ordina un caffè; poi la solita occhiata allo specchio, di là dal bancone. Sappiamo come vanno certe cose: Sandra è una matta e, come da copione, sullo specchio le Leggi

La bufera

La città di Prato stava ancora dormendo. L’orologio segnava le cinque, e il silenzio era perfetto, in quell’afosa mattina d’Agosto. Io e H. parcheggiammo lo scooter davanti al giardino del Dottor Langianni, il mio psichiatra, quartiere La Pietà. Salimmo le scale della villa in punta di piedi, le nostre camicie sapevano dell’acre Leggi