Tag

Adolf Hitler

Crapula Edizioni

Manifesto per una lega dei cuori gentili

Oggi pensavo a una Lega Nord Internazionale. Una lega dei cuori gentili, insomma, volta a scovare il Nord ideologico di ogni nazione. Il cuore del leghista è gentile come quello del grande ideologo, Claudio Gentile, e non ha nulla a che vedere con i gentili intesi nel senso degli ebrei: perché l’ebreo, come tutti ben sanno, rappresenta il sud del pensiero moderno. Queste tre righe sono di per sé sufficienti a costituire il nostro manifesto. A questa lega iscriverei i…

Leggi tutto
Articoli correlati
Hayato Matsumoto
14 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
La sovraccoperta
15 Dicembre 2018
Crapula Edizioni

Dagli archivi di una stazione di polizia dell’impero austro-ungarico

Un fatto davvero davvero orribile è occorso in mattinata nella nostra placida cittadina, e a me, sottoscritto Maresciallo Meier Friedrich, di stanza presso i locali uffici di polizia, tocca l’amaro compito di verbalizzarne lo svolgimento senza omettere anche il più barbaro dettaglio, quando invece dal mio tenero animo di padre di famiglia e di individuo dotato di pietà umana sarei consigliato di tacere e dimenticare il misfatto quanto più rapidamente possibile. Ma ora, per andare senza più tentennamenti alla cruda…

Leggi tutto
Articoli correlati
La chiave
11 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
La sovraccoperta
15 Dicembre 2018
letteratura e altri buchi

Lavie Tidhar tra Storia e finzione

  L’unico elemento che mi lascia perplessa riguardo ai due romanzi di Lavie Tidhar al momento tradotti in italiano è il cambiamento dei titoli: Osama – A novel diventa Wanted, A Man Lies Dreaming diventa Wolf. Niente di trascendentale, tuttavia ho l’impressione che i titoli originali siano più poderosi ed evocativi, sia a livello iconico (Osama – A novel), sia a livello immaginifico (A Man Lies Dreaming). Il fatto è che la forza dei due romanzi di Tidhar sta nella…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il giorno della nutria – Andrea Zandomeneghi
7 Febbraio 2019
La tragedia dello sguardo immaturo
28 Gennaio 2019
Lo Sgargabonzi: ridere di gusto e «col groppo in gola»
3 Dicembre 2018
letteratura e altri buchi

Il più grande artista del mondo dopo Adolf Hitler

Ho finito l’ultimo libro di Massimiliano Parente in un lampo – l’ho comprato in ebook qualche giorno fa dopo aver letto una serie di articoli sulla rivista Satisfiction contro Parente, contro in un modo talmente ossessivo da convincermi a prendere il libro. Il fatto è che, una volta aperto Il più grande artista del mondo dopo Adolf Hiter, ho dovuto finirlo il prima possibile. C’è una chimica, un elemento di traino fortissimo e innegabile – una chimica (un’invenzione o appropriazione dell’autore…

Leggi tutto
Articoli correlati
Manifesto per una lega dei cuori gentili
31 Ottobre 2018
Giù la luna dal cielo
1 Giugno 2018
Dagli archivi di una stazione di polizia dell’impero austro-ungarico
13 Aprile 2018