Tag

scienza

letteratura e altri buchi

Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft

L’idea di avviare una breve indagine sull’epistemologia di Howard Philip Lovecraft, se essa sia esistita in modo sistematico nonostante l’autore si occupasse quasi esclusivamente di fiction letteraria, nasce dalla lettura di due passi rappresentativi della sua opera. Il primo è tratto da uno dei suoi più celebri racconti del Ciclo di Cthulhu. Nell’incipit de Il richiamo di Cthulhu (1926), Lovecraft infatti scrive: “Ritengo che la cosa più misericordiosa al mondo sia l’incapacità della mente umana di mettere in correlazione tutti…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il cinema Italia
8 Marzo 2019
Architetture minimali
12 Dicembre 2018
La soluzione di Tiberio
13 Ottobre 2017
Crapula Edizioni

La soluzione di Tiberio

Date: Tue, 4 Aug 2020 12:49:37 From: ph.bloom1969@3mail.com To: firstprez@futass.us Subject: Hallo! Questa mia per riconfermarLe una volta ancora tutta la personale gratitudine quanto all’attenzione e alla sollecitudine prestate alla mia modesta persona e al mio lavoro. Ribadendo stima e apprezzamento per la lungimiranza Sua e della prestigiosa associazione che Ella presiede, approfitto per comunicarLe il mio arrivo presso la sede preposta all’elaborazione pratica e – confido – al felice esito finale degli studi e degli esperimenti da me sinora…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
La chiave
11 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Lupus in Crapula

Il vuoto. Un reportage

Questa conversazione è avvenuta per davvero. Il rispetto per la scienza mi ha spinto a non modificare i nomi degli scienziati coinvolti nella vicenda. Per il resto si tratta del sogno guidato, in forma di reportage saggistico, di un parvenu delle scienze naturali.  *** Ci sono tre libri che mi sento di consigliare sulla meccanica quantistica ai profani della scienza come me – siamo tantissimi, fratelli: prendiamoci per mano.  I Sei pezzi facili di Richard P. Feynman (Adelphi, 2000) , Prima…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
La chiave
11 Gennaio 2019
Il gonfiore
7 Dicembre 2018
Interviste

Scienza e Letteratura: intervista a Martin Bojowald

Martin Bojowald, fisico e autore di Prima del Big Bang. Storia completa dell’universo (Bompiani, Milano, 2011) discute con Alfredo Zucchi dei punti d’incrocio tra scienza e letteratura: metodo e invenzione, limiti e orizzonti. Al centro, com’è giusto, Nietzsche e i numeri.  *** Alfredo Zucchi: Il suo ambito di lavoro è la meccanica quantistica (gravità quantistica a loop per essere precisi), il mio è la letteratura. Cominciamo allora con quello che abbiamo in comune. Nel suo libro Prima del Big Bang. Storia completa…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
Un certo tipo di abbandono
23 Settembre 2018
Il limite della parola davanti all’immagine
30 Maggio 2018
Crapula Edizioni, Filologicon Crapula, Internacional, letteratura e altri buchi, Lupus in Crapula

Ô Metis V, Invenzione

Disciplina e metonimia. Prendiamo ad esempio la scienza moderna: la sua fierezza è il metodo sperimentale – l’arma più elastica e ubiqua mai concepita dal ventre dell’uomo. E tuttavia i più grandi sconvolgimenti della scienza moderna, dalle equazioni di Maxwell ai principi della meccanica quantistica, passando per la relatività generale, sono venuti fuori attraverso manipolazioni matematiche così speculative e distanti dall’osservazione e dall’esperienza, che il laboratorio, quest’occhio sintetico dello scienziato, per anni si è rifiutato non solo di vedere –…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
Se il nostro amore vale qualcosa
25 Gennaio 2019
La custode
28 Novembre 2018
letteratura e altri buchi

Io non vedo niente (III)

È da circa un anno che sono alla ricerca di una nuova formula, per questo aforisma brevissimo, filo rosso di almeno due secoli di pensiero letterario e scientifico. In fondo la mia ricerca di altri modi di dire “io non vedo niente” è volta soprattutto alla letteratura: in Antonio Moresco, nei Canti del Caos, ho trovato un accenno di ciò che non vedevo altrove. Anche Il gioco del mondo di Julio Cortázar contiene – in un’altra versione – un modo…

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
A colloquio con il morto
12 Febbraio 2019
Fiaba Bianca
27 Ottobre 2018
Lupus in Crapula

Il pathos della distanza

Quando penso che la sapienza è stata liberata da ogni giustificazione ultraterrena, allora non posso fare altro che gioire di quegli uomini – atei, così si dicono – che hanno finalmente liberato il mondo da Dio. Grazie! Poi, però, penso anche che tutto questo atteggiamento illuministico (sebbene il principe Kant non fosse poi tanto intransigente nei confronti della superstizione divina) ha portato a far sì che il pensiero che pensa sé stesso – o la filosofia – scomparisse, si dileguasse……

Leggi tutto
Articoli correlati
Il positivismo inverso di H.P. Lovecraft
4 Marzo 2019
Esercizio di sabotaggio #2
23 Gennaio 2019
Filologicon Crapula: Esopo, Favole – p10
15 Marzo 2018