Tag

suicidio

Internacional

Sortita

Ringraziamo Safarà Editore per averci concesso di pubblicare in anteprima il racconto “Sortita” di David Hayden, tratto dalla raccolta “Il buio a luci accese” in uscita giovedì 18 aprile 2019. *** Ne è passato di tempo da quando sono saltato giù dal cornicione. Ho liberato la scrivania e salvato le cose importanti su una pennetta che tenevo nel taschino. Tutto il resto: cancellato. Ho individuato una finestra da cui, dopo ripetuti tagli, ho ricavato un’apertura e sono uscito sopra un…

Leggi tutto
Articoli correlati
A posto così
18 Maggio 2018
Sarah Manguso: il suicidio archiviato
7 Dicembre 2017
Micromenippea #2 – L’interstizialità del bene [corridoi disumanitari bis]
16 Giugno 2017
Crapula Edizioni

A posto così

Per togliersi la vita, Ennio Barragli scelse un giorno in cui facesse bel tempo. La caduta sarebbe divenuta un volo, con lo sfondo del cielo terso, punteggiato da poche nubi dense a dare la misura del movimento. Per lo stesso motivo decise di indossare i suoi abiti preferiti; non necessariamente i più eleganti, ma quelli che lo facevano sentire bene: una camicia rosso pomodoro che scendeva morbida sulla pancia in procinto di gonfiarsi, pantaloni attillati di tela verde e sneakers…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
La chiave
11 Gennaio 2019
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
letteratura e altri buchi

Sarah Manguso: il suicidio archiviato

Incipit e altre affinità. Sull’edizione del giovedì del Riverdale Press c’era un articolo che cominciava con Ieri notte un uomo bianco non identificato è stato travolto da un treno della Metro-North che entrava nella stazione di Riverdale in West 254th Street. L’uomo è morto sul colpo. Il macchinista aveva dichiarato alla polizia che l’uomo era solo e si era buttato sui binari. La polizia aveva rimosso il corpo e cercato i documenti, invano. I 425 passeggeri erano stati trasferiti su…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
A posto così
18 Maggio 2018
Micromenippea #2 – L’interstizialità del bene [corridoi disumanitari bis]
16 Giugno 2017
Crapula Edizioni

Micromenippea #2 – L’interstizialità del bene [corridoi disumanitari bis]

Il bene è interstiziale, si disse il Prefetto Di Marco, non turandosi il naso. Cinquemila migranti ammassati, come escrementi essiccati (in una busta di stallatico?), in un campo concentrazionario – perché le cose si chiamano con il loro nome (quantomeno nella visione di questa volitiva figura apicale del Ministero dell’Interno) – che poteva contenerne trecentoventicinque. Calpestò una merda; ispezionava i dintorni d’un canalone di liquami forse tossici, forse radioattivi, forse solo laidi – non si vede perché non anche probabilmente…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
L’io cefalgico: “Il giorno della nutria”
1 Marzo 2019
Il giorno della nutria – Andrea Zandomeneghi
7 Febbraio 2019
Crapula Edizioni

Le ragioni del grottesco

Mi voglio impiccare con i salami alle travi del soffitto della casa di campagna. E fare l’inverno con loro: ascoltare il vento alle finestre, guardare l’umido sui muri e i topi correre in terra. Poi, con le mosche, la scoperta: l’urlo, il terrore. Là! il suicida e i salami. ***** In copertina: Pieter Aertsen, A Meat Stall with the Holy Family Giving Alms, 1551.

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
Nel continuo tentativo di riposizionamento rispetto all’ignoto
27 Settembre 2018
A posto così
18 Maggio 2018
Crapula Edizioni

La niña santa

Quando perdi la testa per lei e lei ti rifiuta ma tu hai già perso la testa e una serie di spiacevoli eventi si susseguono e deposta ogni speranza hai già pregato al più divino degli dèi cui ogni tanto decidi di credere che non si sa mai dio esista in quel momento preciso magari pensa proprio a te e invece no, lui non ti degna manco di un sussulto biblico, allora tu che sei ancora vivo con la morte…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
I comunicanti
20 Febbraio 2019
La chiave
11 Gennaio 2019
letteratura e altri buchi

Verso un annientamento volontario

T’acqueta omai. Dispera L’ultima volta. Al gener nostro il fato Non donò che il morire. Omai disprezza Te, la natura, il brutto Poter che, ascoso, a comun danno impera, E l’infinita vanità del tutto. Giacomo Leopardi – A se stesso   Sono diversi i modi in cui si può offendere qualcuno e sono diversi i modi di considerare quello strano oggetto che è il romanzo. Scommetterei che il miglior modo per insultare Massimiliano Parente e, allo stesso tempo, fraintendere il…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sortita
15 Aprile 2019
Come se ti avessero tagliato una gamba
19 Novembre 2018
A posto così
18 Maggio 2018