Tag

Kafka

letteratura e altri buchi

Primo Maggio: Giornata Ufficiale degli Imperterriti Studi Kafkiani

Mentre altrove nel mondo si festeggia altro, noi festeggiamo l’unica cosa che conosciamo – la dedizione e l’amore, la fatica e lo studio della scrittura. Nel quadro dell’iniziativa “2015 Anno Kafkiano” CrapulaClub dichiara solennemente il giorno primo del mese di Maggio “Giornata Ufficiale Degli Imperterriti Studi Kafkiani” (GUDISK). Per celebrare la sua prima ricorrenza, vi facciamo dono di un passo del nostro, dai diari, datato Ottobre 1911: In ufficio, durante la dettatura di una lunga relazione a un Capitanato distrettuale….

Leggi tutto
Articoli correlati
Esercizio di sabotaggio #4: GUDISK
1 Maggio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Una cosa punk: Contra Salonem
16 Maggio 2018
letteratura e altri buchi

Kafka in Borges

Kafka e Borges sono oggetto costante di studio e discussione da parte nostra – non si contano gli articoli dedicati a loro su Crapula. Inoltre, di recente abbiamo inaugurato una collaborazione con Cattedrale, dove io e Luca abbiamo avuto modo di allargare e approfondire il discorso tanto su Borges come su Kafka. Ieri, a infiocchettare questo processo, è apparso su El País un articolo in cui sono trascritte osservazioni orali di Borges su Kafka – una primizia. Ve ne proponiamo alcuni estratti,…

Leggi tutto
Articoli correlati
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Maurice Blanchot e l’esperienza della scrittura
17 Febbraio 2018
Let’s rock
7 Febbraio 2018
Crapula Edizioni

Notturno

Le quali allora animose infuriavano senz’ordine, la mente sconvolta, evoè loro che celebrano la festa di Bacco, evoè loro che flettono le teste. Una parte di queste faceva vibrare i tirsi dalla cuspide coperta, una parte gettava fuori le membra di un torello fatto a pezzi, una parte si incoronava con serpenti attorcigliati, una parte celebrava con ceste vuote orge oscure, misteri, che in vano desiderano ascoltare i profani, Altre percuotevano i timpani con i palmi slanciati o facevano nascere…

Leggi tutto
Articoli correlati
Alienati nell’analogia
16 Aprile 2019
Sospensione
7 Marzo 2019
†Interpolazione†
1 Febbraio 2019
Lupus in Crapula

Tre divagazioni

Non ce ne siamo dimenticati del venerdì del milite ignoto. Oggi: tre divagazioni. 1° divagazione: In fondo, perché scegliere una data ricorrente? Per non dimenticare, è questa la risposta, non ce n’è un’altra. Dimenticare e ricordare – il tempo, in breve. Perché siamo qualcosa senza il tempo? È una condizione il tempo, anzi la condizione che domina. Eppure, per determinarlo bisogna dire: “Oggi piove”. Una condizione, però, è necessaria – è un fatto di libertà. 2° divagazione: A condizione che…

Leggi tutto
Articoli correlati
6x6x6 – Variazioni Jorge
19 Giugno 2019
Incipit tragoedia, quando?
23 Febbraio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Internacional

Tesi sul racconto

di Ricardo Piglia traduzione di Alfredo Zucchi I In uno dei suoi quaderni, Cechov annota quest’aneddoto: «Un uomo, a Montecarlo, va al Casinò, vince un milione, torna a casa, si suicida». La forma classica del racconto è condensata nel nucleo di questa narrazione futura e mai scritta. In opposizione a una struttura prevedibile e convenzionale (giocare-perdere-suicidarsi), la trama qui si pone come un paradosso. L’aneddoto, infatti, tende a svincolare la storia del gioco da quella del suicidio. Questa scissione è…

Leggi tutto
Articoli correlati
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
La sovraccoperta
15 Dicembre 2018
Cicala
14 Dicembre 2018
letteratura e altri buchi

Bovarismi

 il libro che avrei scritto era quello che ora stavo vivendo   Lo scorso settembre 2013 la televisione pubblica argentina propone uno strano format: una via di mezzo tra una monografia televisiva e un talk-show sulla figura di Jorge Luis Borges, controverso idolo nazionale quasi come Diego Maradona. Il programma si chiama Borges por Piglia, e nel ruolo di narratore, filologo e deus ex machina c’è Ricardo Piglia. In una delle puntate centrali della trasmissione, Piglia racconta il suo primo…

Leggi tutto
Articoli correlati
Forme brevi – Dossier Piglia
6 Gennaio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Maurice Blanchot e l’esperienza della scrittura
17 Febbraio 2018
Lupus in Crapula

Glorious Friday

Compadres, come già accaduto altre volte (qui e qui ad esempio) mi viene di condividere con voi certe illuminazioni notturne. In certi casi queste illuminazioni sembrano cose scontate, evidenze. Eppure c’è chi ha detto che “una tautologia non è solo una tautologia”. Allora, per riprendere il discorso sulla scrittura e sul romanzo (una cosa che ho accennato in un intervento recente sul blog del nostro amico Andrea Meregalli) vi devo raccontare un paio di fatti. Dice Cortázar, il Cortázar  cha ha…

Leggi tutto
Articoli correlati
Sospensione
7 Marzo 2019
A colloquio con il morto
12 Febbraio 2019
Il giorno della nutria – Andrea Zandomeneghi
7 Febbraio 2019
letteratura e altri buchi

True Detective – the dream about being a person

Spoiler alert: chi è causa del suo mal pianga se stesso. Dice: c’è un nesso tra il blues e il southern gothic? C’è il delta del Mississippi da un lato e Faulkner dall’altro – ma forse sono sullo stesso lato. Questa è la prima traccia che mi ha lasciato per terra True Detective, prima ancora di aver visto l’opera per intero, e con questa traccia devo cominciare. Eppure la cosa è più complessa, si fa di più termini di riferimento,…

Leggi tutto
Articoli correlati
Incipit tragoedia, quando?
23 Febbraio 2019
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Cave canem: Gli iniziati
23 Aprile 2018
Lupus in Crapula

Appunti sulla struttura

[in fondo] Percezione della tradizione. Che cos’è per un europeo la tradizione? (Il fatto stesso di vivere in una terra chiamata come una vacca mitologica, potrebbe spiegare una porzione sostanziale del problema). E come l’europeo vede la sua tradizione, dopo il tempo trascorso a scolarizzare i secoli (cioè gli uomini), nelle terre aliene che non sono l’Europa, ingenerate nel mito, inesistenti nelle profezie e nelle lettere to the good God? E viceversa come ci vedono loro, le cui identità sono…

Leggi tutto
Articoli correlati
Tre versioni di Teofrasto
28 Giugno 2019
6x6x6 – Variazioni Jorge
19 Giugno 2019
Sospensione
7 Marzo 2019
Lupus in Crapula

Cave Canem: miscellanea et mordacia (2)

Cave Canem: miscellanea et mordacia. L’albergo assegnatoci ci sembra il più sudicio che abbiamo mai visto; ma poi non è esageratamente sconcio. Un sudiciume che ormai c’è sicché non se ne parla più, un sudiciume che più non muta, che ha messo radici, che in certo qual modo rende la vita umana più salda e terrena, un sudiciume dal quale l’albergatore sbuca, orgoglioso per parte sua, umile per noi, movendo continuamente i gomiti e facendo passare con le mani (ogni…

Leggi tutto
Articoli correlati
Cambio di funzione
7 Novembre 2018
Istanze di delirio
3 Ottobre 2018
F. Kafka – Lettere a Milena, p44
10 Giugno 2018